La mia formazione: i mattoni dell’edificio Marlène For Coaching


quali sono i miei obiettivi di questo post?

* ringraziare Chi ha influenzato la mia formazione da Coach ed il mio modo di fare coaching ad oggi

* rendere consapevoli i potenziali coachee del mio percorso per diventare Professional Coach

* rendere più evidenti le differenze del Coaching ICF dal FuffaCoaching

* far capire ad eventuali interessati a fare un corso di Coaching come scegliere bene una scuola e pensare prima di iscriversi a fare loro stessi un percorso da coachee oppure qualche incontro di orientamento per valutare se l’investimento economico è necessario (Ps: se Rientri in questo caso contattami!!! sono disponibile a rispondere alle tue domande di Richiesta informazioni! Max. 3 domande😉il numero è uno scherzo con una base di verità: 3 domande allenano la tua attenzione e mi tutelano dai mangiatori di tempo😅!)

*ringraziare mio marito e la mia famiglia che mi hanno permesso e mi hanno sostenuto nel percorso per diventare Coach Professionista e che mi continuano a supportare consapevoli che ciò che guadagno lo reinvesto nella mia formazione


Con questa immagine ho voluto dare il giusto riconoscimento ad una delle scuole che mi hanno formato alla professione di Coaching. Non è stato il mio primo passo nella direzione del diventare Coach ed è un percorso che non è ancora terminato perché il Coach è una prifessione che, imho, cresce con i propri clienti. Sicuramente, ai carissimi e bravissimi Franco, Alessandro e Silvia, della scuola Incoaching, va sicuramente il merito di avermi fornito dei confini chiari rispetto al Coaching ed avermi instradato in quella che è la professione secondo la visione dell’International Coaching Federation. Grazie a loro ho cominciato a concentrarmi su un ascolto privo di giudizio e con maggiore leggerezza, mettendo a tacere il mio ego e le mie conoscenze teoriche a puro servizio del cliente e del suo bagaglio di conoscenze. Gli altri pilastri della mia formazione teorica per la professione di Coach Professionista sono stati sicuramente la laurea in Psicologia, un corso in strumenti di Coaching per l’orientamento con un super Lorenzo Paoli, il master in Coaching del Centro Universitario Internazionale ricco di studi e tecniche del Prof. Sartori e con un inspiring tutor Manuel. E la preparazione alla professione di Coach non è finita qui! La professione di Coach è una professione in continuo divenire e mi piace pensare che cresca insieme al numero dei coachee perché è con la pratica che si arricchisce maggiore professionalità e si migliora continuamente. non a caso, il numero di ore di Coaching è uno dei requisiti indicato da ICF per l’acquisizione deI tre livelli di credenziali.

14 visualizzazioni
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale

©2020 by Marlène Magnani Coach. Proudly created with Wix.com