Chi è il Coach?

Aggiornato il: 31 dic 2020

quante volte avete sentito utilizzare questo termine? a cosa pensate quando vi dico che sono un Coach? Alcuni mi chiedono: “ma quindi sei un allenatore? E cosa alleni?”.

Esistono due traduzioni in italiano del termine inglese Coach: uno è allenatore e l’altro è carrozza.

Ed ecco!

entrambi i termini si prestano a descrivere cosa faccio anche se, dei due termini, è il secondo quello che ci azzecca di più, in accordo con la definizione indicata da Sir John Whitmore, uno dei padri del Coaching.

Il Coach accompagna il cliente, chiamato anche Coachee, in un viaggio dov‘è il Coachee stesso a decidere la meta, le tappe intermedie ed i tempi. il Coaching non ha niente a che vedere con il ricevere istruzioni o insegnamenti. Il Coachee acquisisce dati e nuove abilità e comportamenti non perché le si dicono o insegnano ma perché le scopre grazie allo stimolo del coaching stesso.

Il Coaching allena (!) il potenziale del Coachee e lo svela al fine di massimizzare la sua performance. il Coach collabora a questo processo di massimizzazione della performance ma non è responsabile dei contenuti nè dei risultati (dovrebbe essere un tuttologo) bensì è responsabile esclusivamente del metodo.

Questo metodo dà fiducia al Coachee nelle sue capacità di scegliere ciò che è meglio per se e questo genera a sua volta fiducia nelle proprie capacità e motivazione all’azione.


24 visualizzazioni0 commenti
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale

©2020 by Marlène Magnani Coach. Proudly created with Wix.com